Forniamo ai Musei ed alle Soprintendenze copie di reperti e superfici archeologiche. Per la realizzazione utilizziamo due tipi di tecnologie di cui riteniamo, per entrambe, di avere un’elevata capacità di esecuzione, forti della nostra trentennale esperienza e delle attrezzature da noi utilizzate.

Calchi realizzati con la tecnica di Laser-scanner e prototipizzazione

Grazie ad una joint venture con la ditta 3VU, leader nella produzione di componenti per l’industria automobilistica ci possiamo avvalere, nella fase della restituzione, di macchine fresatrici all’avanguardia in Europa, accompagnate da un’esperienza quarantennale della 3VU che vanta clienti come Ferrari, Giuggiaro ecc. Con la nostra esperienza nella resa dei colori e delle patine, possiamo offrire riproduzioni di elevata fattura, del tutto simili agli originali atte ad essere esposte anche all’esterno. Con questa tecnica non vi è nessun contatto con il reperto ed è possibile realizzare copie di oggetti difficilmente raggiungibili.

Calchi in gomma al silicone

Abbiamo iniziato a fare calchi con gomme siliconiche dal 1990, dopo una lunga esperienza maturata presso il Laboratorio di Paleontologia umana di Torino ed appresa direttamente dai ricercatoti dell’ Institut de Paléontologie Humaine di Parigi. Grazie ai distaccanti, da noi messi a punto, garantiamo un film impenetrabile che preserva totalmente l’opera con una resa di particolari del millesimo di millimetro.

  • Sacro Monte di Varallo
    momento della realizzazione del positivo della statua del Pescatorello, eseguita col metodo tradizionale con gomma al silicone
  • Museo di San Dalmazzo, Cuneo
    calco di un reliquario cinquecentesco realizzato col metodo tradizionale in gomma al silicone, positivo in resina caricata ed argentata in lamina
  • Museo di Saint Martin de Corlean, Aosta
    particolare della riproduzione di una statua stele realizzata con il metodo del laser-scanner e restituzione con prototipizzazione, tecnica di colorazione messa a punto da noi
  • Museo Storico Archeologico, Nola (Na)
    riproduzione di metopa realizzata con il metodo del laser-scanner
  • Cattedrale di Novara
    calco di un bassorilievo di Bertel Thordvalsen
  • Scavi di Ercolano
    calco realizzato con il metodo tradizionale dell’arcata 12
  • collezione privata
    riproduzione col metodo tradizionale in gomma al silicone di “Ares”
  • Novara
    108 calchi realizzati con gomma al silicone
  • Soprintendenza Archeologia di Trento
    copia di lastra di bronzo (a sinistra l’originale) metodo tradizionale: gomma al silicone restituzione in resina caricata e patinata con nostra tecnica esclusiva
  • Seul
    calco del fornice 11 di Ercolano esposto in una mostra a Seul
  • Museo di Storia Naturale del Mediterraneo, Livorno
    calchi di serie di bronzetti sardi (28)
  • Museo d’Arte Contemporanea, Castello di Rivoli, Torino
    integrazione di elementi architettonici mancanti, gomma al silicone, resine caricate, doratura
  • Museo d’Arte Contemporanea, Castello di Rivoli, Torino
    integrazione di elementi architettonici mancanti, gomma al silicone, resine caricate, doratura
  • Museo d’Arte Contemporanea, Castello di Rivoli, Torino
    integrazione di elementi architettonici mancanti, gomma al silicone, resine caricate, doratura
  • Museo d’Arte Contemporanea, Castello di Rivoli, Torino
  • Museo d’Arte Contemporanea, Castello di Rivoli, Torino
  • Museo Saint Martin de Corlean, Aosta
    copia di statua stele ( una di 45) realizzata con la tecnica del laser-scanner e colorazione con nostra tecnica esclusiva (sulla stele il litotipo di riferimento)